Psicologia

Le 10 regole del benessere

Dentro di noi abita un'energia innata che sa come superare i nostri disagi. Scopri come farla scendere in campo in Le 10 regole del benessere, il nuovo libro di Raffaele Morelli

Autore: Raffaele Morelli

Pagine: 98

Prezzo € 12.50
€ 8.75
Prodotti correlati
  1. Vincere l'ansia - VideoCorso online
    Vincere l'ansia - VideoCorso online
    Prezzo speciale 89,00 € Prezzo normale 99,00 €
  2. Autostima - VideoCorso online
    Autostima - VideoCorso online
    Prezzo speciale 99,00 € Prezzo normale 129,00 €

Le regole del benessere sono semplici e naturali. Star bene dipende solo da te, non dagli altri, dalla tua storia o dai tuoi ragionamenti. Non pensare alle cause dei tuoi disagi, svuota la mente da ogni convinzione, smetti di criticarti e affidati all’energia misteriosa che è in ciascuno di noi e che ci rende unici e speciali. Lo sguardo interiore, senza commenti, guarisce ogni ferita e fa scaturire la felicità.

L'indice del libro

  • Prefazione | Hai già tutto quello che conta per stare bene
  • Prima regola | Non sei figlio del tuo passato
  • Seconda regola | Se ragioni sui disagi non puoi superarli
  • Terza regola | Le immagini sono la vera cura
  • Quarta regola | Libera la mente dai pesi superflui
  • Quinta regola | Il dolore non dura se non lo trattieni
  • Sesta regola | Cambia sguardo e subito stai meglio
  • Settima regola | L'errore più grave è giudicare se stessi
  • Ottava regola | Vai bene come sei: non devi migliorare
  • Nona regola | In te abitano tesori che ignori
  • Decima regola | La felicità arriva se non lotti contro te stesso

La tua storia non determina ciò che sei

Quando un paziente insiste nel volermi raccontare la sua storia, chiarisco subito che non mi interessa sentirla. Pensare e ripensare alla nostra infanzia, attribuire ciò che siamo adesso all’atteggiamento dei nostri genitori, ci imprigiona nel passato e crea un forte senso di impotenza. «Come potrò stare bene - dice Michela, 40 anni, - se mia madre è stata con me una donna gelida, estranea e anaffettiva?».

Se ci fermiamo a ragionare sulle cose che in passato ci hanno fatto star male, finiamo per cadere in una rete da cui è impossibile uscire; quello che abbiamo definito il nostro problema, diventa cronico e insuperabile. Non sono gli eventi trascorsi a renderci infelici, ma le opinioni che continuiamo a trascinarci dietro. Anche a 50 anni molte persone credono che mamma e papà abbiano rovinato la loro vita e continuano a rimuginarci sopra. Così restano bambini e riempiono di alibi la propria esistenza: «Cosa vuoi, con i genitori che ho avuto non potrò mai essere felice!».

La famiglia è il campo in cui è stato gettato il seme da cui cresce la pianta che diventeremo, ma un albero lo riconosci dalle sue caratteristiche, non dal terreno in cui è spuntato.

Fidati di te: smetti di dirti che sei sbagliato

Se c’è un peccato che commettiamo spesso è quello di non fidarci di noi stessi. Non ci piacciamo mai abbastanza, perché i “cattivi maestri” ci hanno insegnato che dobbiamo essere diversi da come siamo, che è necessario correggerci in continuazione, per aderire a modelli di riferimento comuni a tutti. Il pensiero del mondo esterno, il pensiero degli altri, si incunea dentro di noi e ci dice: «Ah no, questo non dovevi farlo», «No, così non va bene».

Imparare a fidarti di te è il primo passo per stare bene con te stesso: non giudicarti, accettati come sei. La fiducia in sé non è certo il dirsi tutti i giorni «sei forte, sei bravo, vedrai che ce la fai». È semplicemente l’affidarsi alla propria essenza, al proprio nucleo, che sa cosa fare di noi e come portarci verso la realizzazione più autentica.

Mi vengono in mente a questo proposito le parole di Silesius: «Una rosa fiorisce senza perché». Il grande mistico rinascimentale voleva dire che qualcosa in noi sta ci sta costruendo secondo un progetto che noi non conosciamo e che va avanti indipendentemente dalla nostra approvazione e dal nostro giudizio. Mentre noi siamo impegnati a criticarci, stiamo evolvendo, e si sta realizzando la nostra originalità. Mentre mi dico che non vado bene, sono in viaggio verso la meta.

Allora perché siamo così duri con noi stessi? Perché passiamo il tempo a giudicarci e a svalutarci? Una rosa non si fa domande e non ha obiettivi, eppure fiorisce!

Raffaele Morelli

L'anteprima del libro

Raffaele Morelli

Medico psichiatra e psicoterapeuta, Raffaele Morelli fonda nel 1979 a Milano l'istituto Riza di medicina psicosomatica. Il suo lavoro è da sempre orientato alla riscoperta della dimensione psicosomatica come chiave di senso per interpretare ed affrontare le patologie e i grandi disagi dell'epoca contemporanea. Autore di numerosi libri di successo, dirige le riviste Riza Psicosomatica, Dimagrire, MenteCorpo

Spedizione e pagamento

Puoi scegliere tra spedizione con Posta (gratis, consegna in 10/15 giorni) o con corriere espresso (5€, consegna in 24/48h). Ti verrà chiesto di scegliere durante le fasi d'acquisto

Metodi di pagamento accettati: carta di credito, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.

Maggiori Informazioni
WebGains Event IDNo

Spedizioni

Per i libri:
scegli il metodo di spedizione. I libri verranno spediti dopo la registrazione del pagamento.
Per gli Abbonamenti 
Le riviste in abbonamento verranno spedite a mezzo Posta Ordinaria e gli abbonamenti verranno attivati a partire dal primo numero raggiungibile al ricevimento dell’ordine.
0,00 € Poste Italiane Ordinaria (consegna in 15/20 giorni dalla ricezione del pagamento)

Per gli ordini con i relativi pagamenti che ci perverranno dopo il 5 agosto, Riza non garantirà la consegna prima della chiusura estiva (dal 10 al 26 agosto 2024).

6,00 €   Espresso (consegna in 24/48h dalla ricezione del pagamento; per Sicilia, Calabria e Sardegna: 48/72h)

Per gli ordini, con i relativi pagamenti, che ci perverranno dopo il 26 luglio 2024,  la spedizione verrà effettuato dopo la chiusura estiva a partire dal 26 agosto 2024.

Pagamento sicuro
pagamenti
Puoi pagare con carta di credito (transazione sicura Banca Sella), PayPal, bollettino postale o bonifico bancario.

Per velocizzare la consegna dei libri o corsi ti consigliamo di pagare con carta di credito o PayPal.